Gite scozzesi fuori porta: fuori da Edimburgo per un giorno

Signore e Signori, viaggiatori e viaggiatrici, turisti, escursionisti, bagpackers, bloggers, vari ed eventuali…

Ben ritrovati!

Non ricordo nemmeno l’ultima volta in cui ho aggiornato questo mio diario virtuale. Troppo, ahimè. Mi è decisamente mancato; tuttavia, vari eventi personali mi hanno tenuta parecchio impegnata, dunque eccoci qui, dopo mesi dall’ultimo articolo.

Nemmeno un vero articolo, tra l’altro; con mio sommo dispiacere, non sono ancora riuscita a passare sopra al trauma del rientro dalla magica Edimburgo, e dunque non ne parlerò; tuttavia, voglio ricordare qui le mie giornate nella fiabesca Scozia, se non ad Edimburgo, nei suoi immediati dintorni.

Edimburgo è una città magica, che merita giorni e giorni per essere esplorata in ogni suo angolo, ognuno meritevole una visita; tuttavia, se vi trovaste ad avere del tempo libero, o se semplicemente aveste voglia di uscire dalle alte mura della città e vedere qualcosa di più raccolto, Edimburgo vi offrirà tanto anche al di fuori dei suoi confini cittadini. Diverse sono le opzioni per escursioni giornaliere da Edimburgo, sia con il trasporto pubblico locale che tramite tour organizzati. Le varie agenzie di viaggio del centro storico propongono diverse soluzioni giornaliere, con tour privati in piccoli gruppi verso Lowlands, Highlands e English borders; essendo io una povera studentessa, posso consigliarvi il piccolo tour operator The Hairy Coo: http://www.thehairycoo.com/ Questi simpatici signori offrono un tour giornaliero gratuito con itinerario nelle Lowlands, al termine del quale potrete decidere se lasciare una mancia (tranquilli, non controllano quanto darete! 🙂 ) Una soluzione economica e piacevole per ammirare un po’ di natura e un paio di castelli.

Facilmente raggiungibili con il trasporto pubblico locale, la Lothian Buses, vi sono diversi, piacevolissimi luoghi che valgono una visita durante il vostro soggiorno scozzese. Ve li riporto di seguito in personalissimo ordine di gradimento!

1. Cappella di Rosslyn, Roslin

Rosslyn 2

Rosslyn chapel, panoramica

Dai su, tutti abbiamo sentito nominare il Codice Da Vinci, libro che ha consacrato Dan Brown alla fama mondiale come scrittore. La piccola cappella gotica di Rosslyn, a circa 45 minuti di autobus dal centro di Edimburgo, merita tutta la fama che ha acquisito a seguito dell’introduzione nel romanzo di Brown: immersa nel verde brillante delle colline scozzesi, un capolavoro di simbologia e una ricchezza mai vista di dettagli fanno di questa piccola cappella una meta imperdibile, nella quale vorrete tornare più e più volte, garantito. Lo staff della cappella offre visite guidate gratuite Rosslynin diversi orari durante la giornata; vale la pena di arrivare appena prima e di restare ad ascoltare le preparatissime guide, che vi sapranno spiegare tutti i dettagli che rendono questa chiesetta un esemplare architettonico unico nel mondo. La cappella è raggiungibile con l’autobus N.37 da New Bridge, uno ogni circa 20 minuti. Da non dimenticare: dare una carezza al custode della cappella, un pelosissimo, simpaticissimo gattone che è un residente permanente da diversi mesi; il pub di fronte la via che accede alla cappella ha un’ottima birra rossa che vi intratterrà se doveste trovarvi ad aspettare l’autobus; last but not least, il bar del centro visitatori offre una cioccolata fondente con mini marshmallow da farvi leccare i baffi!

2. Cramond Village

Questo idillico villaggio di pescatori offre un’oasi di pace a soli 40 minuti di autobus da Princes Street, ideale per far respirare gli occhi con un po’ di natura. Il villaggio sorge su un’insenatura ed è particolarmente noto per il fenomeno delle maree, che lo interessa per tutto l’anno. Una tabella con gli orari delle maree, lì dove un lungo ponte collega la terraferma con un isolotto in mare, vi informerà quando sarà possibile osservare questo spettacolare fenomeno.

3. Portobello beach

Edimburgo, l’avrete

Sulla via per Portobello

Sulla via per Portobello

notato, sorge sul mare. Ebbene, la spiaggia di Portobello, raggiungibile in 20 minuti di autobus dal centro città, merita certamente una visita; sia che riusciate a trovare una di quelle (rare) giornate di sole splendente, sia che il tempo sia il tradizionale grigiore britannico, Portobello vi incanterà col suo connubiotra  la spiaggia che si estende a vista d’occhio e la moltitudine di locali caratteristici per il lungomare. Onestamente, non riesco a pensare a nulla di più pittoresco di un buon tè (o perché no, un

DSCN8190

Portobello beach

whisky), in una caratteristica saletta scozzese con vetrate panoramiche, e il mare davanti a voi.

Come se non ci fossero già abbastanza motivi per visitare la magnifica capitale scozzese… cosa aspettate ancora? 🙂

 

 

 

 

Viaggiatrice Low Cost

Annunci

Pubblicato il 14 luglio 2016, in Escursioni con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. indecisa tra dublino ed endimburgo per il mio prossimo viaggio, le trovo entrambe meravigliose. Questo articolo è interessantissimo e ricco di info 🙂

  1. Pingback: Liebster Award 2016 | Vagabonda nel Mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: